17 agosto 2006

Sogni da sceicchi

In questi caldi giorni d'estate (che in verità in questo mese tanto caldi non sono stati, anzi...) sui giornali capita di trovare notizie un pò più leggere del solito. Giusto ieri mi è caduto l'occhio su un articolo in cui si parlava di un progetto chiamato The World.

In pratica è stato costruito (e intendo proprio costruito dal nulla) un arcipelago di 300 isole, disposte in modo tale che dall'alto disegnassero con la loro forma un planisfero, da cui il nome del progetto.
Ogni isola può essere acquistata, previo pagamento di una cifra che se non ricordo male quanto ho letto ammonta ad alcuni milioni di dollari, e diversi personaggi famosi lo hanno già fatto. Alcuni, poi, hanno anche avuto la possibilità di scegliersela (pagando una somma ancora più alta, immagino) in una posizione che fosse sufficientemente distante da "vicini di casa" non graditi. Bizzarrie da star tipo Mick Jagger, uno dei fortunati da avere un portafoglio abbastanza gonfio da potersi permettere un lusso di questo tipo.

E tra l'altro questo non è l'unico megaprogetto: Dubai è una sorta di enorme cantiere finanziato da sceicchi, da cui stanno sorgendo alberghi faraonici, parchi divertimento giganteschi e pieni di attrazioni strabilianti, e tutto quello che un turista (decisamente facoltoso) può sognare, come potete leggere in questo articolo.

2 commenti:

Barbara ha detto...

Io quasi quasi un'isoletta me la comprerei se vincessi ovviamente il superenalotto...sicuramente un'investimento migliore di tanti altri in cui si legge i ricconi sperperano i loro averi

Sir Albert ha detto...

Sicuramente, Barbara, anche se personalmente prima dell'isoletta penso che realizzerei tanti altri sogni... Certo che se poi avanzasse qualche milione di dollari un pensierino lo farei... :)