11 settembre 2006

C come... pacchi

Ieri sera, tornato a casa dopo aver cenato fuori con la mia metà, accendo il televisore curioso di vedere come fosse "Fattore C", la nuova trasmissione di Bonolis. Ero sicuro che non fosse niente di particolarmente brillante, ma una riedizione dei "pacchi" non me l'aspettavo proprio...

Ebbene sì: la geniale, e soprattutto innovativa, idea partorita dalle vulcaniche menti degli autori Mediaset è stata quella di prendere il programma che tanta fortuna ha avuto in Rai (oltre i propri meriti, a mio avviso) e che ha fruttato al suddetto un contratto multimilionario, sostituire i pacchi con dei busti (peraltro piuttosto bruttini) raffiguranti personaggi famosi e aggiungere il "maestro" (dde che?!?) Luca Laurenti. Tutto qui.

Dopo un paio di minuti sono andato a letto...

7 commenti:

Barbara ha detto...

Ohamma ... io ho visto solo il nome sulla guida tv non avevo proprio capito che fosse già non amavo "i pacchi"

Sir Albert ha detto...

Infatti neanch'io immaginavo che si trattasse di quello, altrimenti non avrei neanche acceso il televisore.

PS: A proposito di tv-trash, ho letto stamattina su "Metro" una dichiarazione del direttore di RaiDue, che considera la prossima edizione de "L'Isola dei Famosi" l'Everest delle trasmissioni televisive (come dire la più alta, la migliore). Da far accapponare la pelle....

Mavero ha detto...

Insomma ... un programma pacco Alberto!!!
Non l'ho visto, ma a pelle, da quello che dici ... una paccata ;)
Oramai certi personaggi hanno fatto il loro tempo, servirebbe un CTRL+ALT+CANC generale e un turnover di volti nuovi!

elokia ha detto...

probabilmente "Fattore C" sta per "fattore cazzata" :-)

Nancy ha detto...

Io ho retto un minuto, giusto il tempo per rendermi conto che stavo guardando un versione riveduta e corretta dei pacchi..poi ho girato sul Dr House!!

krikketton ha detto...

... io non ho visto la trasmissione ma leggendo i vari commenti aggiungerei "che tristezza!" (sulla fiducia) .. e poi basta con questi giochi che giocano a più soldi

Sir Albert ha detto...

Mauro, secondo me non è tanto Bonolis ad aver fatto il suo tempo, quanto l'abitudine di scopiazzare e riciclare idee vecchie che hanno avuto successo, anzichè cercare di innovare, di inventare. Credo che ormai il pubblico sia stufo delle minestre riscaldate (almeno spero!).

Elokia, "Fattore cazzata" si adatta alla perfezione! ;)

krikketton, hai ragione... Ma i soldi "tirano", e quindi quiz e giochini vari andranno sempre di moda, temo...