12 gennaio 2006

La tragedia quotidiana del pendolare

Stazione Termini, ore 18.20, esco dalla metropolitana e mi dirigo verso i treni. Dò un'occhiata al tabellone delle partenze: L'Intercity per Napoli delle 18.27 ha 10 minuti di ritardo. Normale, viene da Torino, accumula sempre del ritardo durante il tragitto, quindi dovrà ancora arrivare, penso. E invece no, salgo le scale e vedo che è già in banchina. Mah, strano... Monto a bordo.

Le luci nella carrozza in cui mi trovo vanno e vengono. Per un pò siamo all'oscuro. Eccolo la, vedrai che ci sarà un guasto per cui altro che 10 minuti di ritardo! E infatti, a questa mia riflessione segue immediatamente l'annuncio dall'altoparlante della stazione che il ritardo è diventato di 30 minuti!

Ok, c'è un treno diretto a Minturno che parte alle 18.50 e ferma anche a Latina, vorrà dire che prenderò quello. Scendo e mi dirigo (di corsa, perchè mancava solo qualche minuto alla partenza) verso la banchina dove si trova il treno. Salgo, mi sistemo alla meglio. Ovviamente in piedi, perchè oltre alle persone che lo prendono abitualmente ce n'erano anche tante altre che come me erano scese dall'Intercity.

Arrivano le 18.50, il treno non parte. Passa ancora qualche minuto, e l'altoparlante della stazione annuncia che l'Intercity è in partenza. "OH, *CRIBBIO*!" (Sostituire "cribbio" con una parolaccia a piacere).

Sono sceso giù di corsa, e affannosamente sono tornato sulla banchina dove si trovava l'Intercity. Stranamente vedevo parecchia gente fuori dalle carrozze... chi parlava al cellulare, chi fumava tranquillamente una sigaretta. Avrò le allucinazioni, ho pensato... Intorno al capotreno si era formato un capannello di persone. Allora mi sono fermato anch'io.

- "Capo, ma non stiamo partendo?"
- "No, no... ci vorranno almeno altri 10 minuti!"
- "Come altri 10 minuti... E perchè?!?"
- "Perchè deve ancora arrivare il locomotore."

Al che ho girato gli occhi verso la prima carrozza... e infatti il locomotore che avrebbe dovuto far ripartire il treno non c'era!

Ormai erano quasi le 19, il treno delle 18.50 era partito e l'altoparlante aveva annunciato in partenza il treno per Terracina delle 19.02, che ferma anch'esso a Latina. Ho avuto la tentazione di scendere e correre a prendere quello, ma poi ho desistito, preso dalla stanchezza e dallo sconforto...

Per la cronaca poi l'Intercity è partito alle 19.10, e per motivi a me ignoti fino a Pomezia è andato lento come una lumaca, arrivando a Latina poco prima delle 20! >:-(

2 commenti:

Barbara ha detto...

Storie di ordinaria follia...Trnitalia :(

Sir Albert ha detto...

Hehehe... pensa che inizialmente volevo intitolare questo post proprio in questo modo, "Storie di ordinaria follia", oppure "Storie di ordinaria ferrovia"! :D