26 gennaio 2006

Sogni (non) profetici

Ho sempre saputo che i sogni sono il prodotto della rielaborazione della mente di tutto ciò che abbiamo visto, sentito, provato, durante la veglia. In pratica nel sonno viene prodotto un "minestrone" di immagini, suoni e sensazioni che genera quegli strani remix che sono i sogni.

Allora le cose sono due: o non sempre è vero, oppure è una clamorosa baggianata. :) Perchè la "trama" dell'unico sogno che mi ricordi di aver fatto stanotte non è assolutamente riconducibile a qualcosa che ho visto o che mi è accaduto ieri. Ed era anche abbastanza inquietante, tant'è che dopo essermi svegliato ho impiegato parecchio tempo per riaddormentarmi.

Ho memoria solo di alcuni frammenti, che però sono quelli cruciali: sono in macchina, in mezzo al traffico, e ho due macchine ai fianchi. Ad un certo punto l'auto alla mia sinistra mi stringe, ed io mi sposto verso destra per non essere tamponato. Mi allargo troppo, però, e la macchina che era alla mia destra, e che nel frattempo era finita un pò più dietro, mi tocca. Risultato: uno spettacolare testacoda (mi sarò rigirato bruscamente nel letto? :)).

Insomma, ovviamente non credo neanche un pò alla possibilità che i sogni possano profetizzare eventi fausti o infausti, però...

Però stamattina per andare alla stazione ho guidato con molta prudenza, e tenendo una velocità insolitamente (e ingiustificatamente) bassa. Non è successo nulla, e non mi aspettavo che succedesse qualcosa, in effetti. Tuttavia, quando sono arrivato al parcheggio, sono sceso dalla macchina (sano e salvo) con estremo sollievo! :D

Archiviato come: Personale

4 commenti:

Barbara ha detto...

Guarda diciamo che non s'ignificano nulla ... non li ricordo quasi mai quelle rare volte sono incubi!

PS Però hai ragione ti lasciano addosso una strana sensazione

Sir Albert ha detto...

Anch'io è difficile che ricordi i sogni che faccio... Per fortuna, però, non mi capita quasi mai che siano come quello della scorsa notte! Di solito sono più tranquilli... :)

Carlo ha detto...

Sir, a dire la verità, io li ricordo, sia quelli belli che quelli brutti... peccato che non si avverino mai...specialmente quelli belli !!!

Sir Albert ha detto...

Sai che c'è, Carle', che forse è meglio che i sogni non si avverino, perchè poi potrebbero avverarsi anche gli incubi! :)