02 aprile 2006

Comunicazione di servizio

Con tutta probabilità da martedì prossimo andrò a lavorare per conto della mia società presso un cliente la cui sede si trova a Roma in un posto decisamente scomodo da raggiungere con i mezzi. Inoltre, e qui è il motivo di questo post "di servizio", sembra che ai consulenti esterni non sia data la possibilità di accedere ad Internet, il che mi renderà molto difficile aggiornare il blog, almeno con la frequenza con cui ero abituato finora.
Altrettanto difficile sarà per me visitare i blog e i siti amici, lasciare commenti, insomma, tutte quelle cose che rendevano più piacevole e un pò meno pesante la mia giornata finora.

Spero che comunque continuerete a venire a trovarmi qui... :) Io sarò meno presente, ma ci sarò sempre!

UPDATE: Sembrerebbe che lo spostamento è stato rinviato alla prossima settimana.

6 commenti:

Barbara ha detto...

Ma tornerai lo stesso ogni sera a casa ? Tempo stimato per i trasbordi?

Sir Albert ha detto...

Sì, tornerò a casa ogni sera... un pò più stanco del solito perchè il tragitto è più lungo, ma tornerò. :)

Per i tempi non lo so ancora... A spanne: il treno da Latina a Roma impiega circa un'ora, a cui va aggiunto il tragitto in metro più quello in autobus, e per finire il pezzo di strada da fare a piedi dal punto in cui mi lascia l'autobus alla sede del cliente.
Diciamo che un paio d'ore ci vorranno sicuramente.

Mauro ha detto...

Dopo l'homo sapiens, l'ultimo secolo ha portato allo sviluppo di una nuova figura: l'Homo Pendolares ... nella quale anch'io mi ritrovo ... anche se sono meno "pendolares" di te Alberto.
Non ti auguro buon viaggio ... sembrerebbe una presa per il c**o ma quanto meno, ti auguro di farlo nel miglior modo possibile, poi hai il nuovo mp3 che ti ha regalato tua moglie ... quale miglior compagnia!
Dai, giochiamoci il superenalotto, magari ... MAGARI!!! :)

Sir Albert ha detto...

Grazie per l'incoraggiamento, Mauro, ne ho proprio bisogno... la notizia dello spostamento su questo progetto mi ha decisamente demoralizzato... :(

PS: Guarda, la vincita al Superenalotto e il cambiare vita è un bel sogno, ma più concretamente mi accontenterei di riuscire a trovare un lavoro decente in un posto più vicino a casa, e di essere meno Pendolares... :)

Mauro ha detto...

Dai Alberto, ancora qualche giorno di autonomia!
Capisco cosa puoi provare, ho avuto il tuo stesso problema, fortunatamente adesso me la cavo con 45Km circa all'andata e idem per il ritorno, ma in auto impiego comunque 1h - 1h 1\2 ... più i relativi costi ... non adopero i mezzi altrimenti arriverei a casa la sera verso le 21 ... perdendo così preziosi momenti insieme a mio figlio.
Non ti nascondo che questa scelta ha costi enormi (benzina, deperimento auto, tagliandi ... paura!!!). Bisogna sono tirar questo benedetto carretto e sperare che vada sempre bene, seppur duro almeno non siamo con il cul* per terra ... mettiamola così!
Ciao Alberto, coraggio!

Sir Albert ha detto...

Cavolo, Mauro, anche tu impieghi parecchio ogni giorno per andare e tornare!

PS: E' vero, la sera anche 10 minuti in più o in meno fanno differenza, visto il poco tempo che possiamo trascorrere con la famiglia durante la settimana!