11 aprile 2006

Live from Culonia

E così oggi ho iniziato a lavorare sul progetto di cui parlavo qui. D'accordo che devo vedere il bicchiere mezzo pieno, ovvero che imparerò cose nuove e farò nuove esperienze. E poi ho il vantaggio di conoscere già alcune delle persone con cui lavorerò perchè sono miei colleghi.

Però c'è anche l'altro mezzo bicchiere: il posto in cui è situata la società è veramente infelice, nel senso che oltre a non essere facilmente raggiungibile con i mezzi, intorno, fatta eccezione per un baretto e un paio di negozi, c'è più o meno il nulla. E poi si lavora su turni, uno dei quali va dalle 7.30 alle 16.30. E per finire capita periodicamente di dover fare delle attività anche di sabato e di domenica (fortunatamente non tanto spesso: una settimana ogni sette, otto).

Questo e quanto... ronf...

5 commenti:

Barbara ha detto...

Vabbè dai stringi i denti quanto durerà sta cosa?

Mauro ha detto...

Alberto, purtroppo l'aspetto del bicchiere mezzo pieno è che c'è sempre l'altra metà mezza vuota ... uno cerca di essere ottimista, ma alla fine il particolare che di demotiva o ti da un minimo di "sofferenza" c'è sempre!
Penso che il segreto stia proprio nel soffermarsi il meno possibile sulle cose negative, affrontarle subito e godere al massimo quelle positive, ma non è tutto, sperare sempre che domani avrà quel particolare migliore in più rispetto a quello che hai oggi ... ciao Alberto!

Sir Albert ha detto...

Il contratto è per tre anni, Barbara. Ma spero che escano fuori altri progetti nel frattempo, e che la mia società valuti la possibilità di spostarmi.

Mauro, hai ragione... infatti sin dal primo giorno ho cercato e sto cercando di essere ottimista, di prendere il meglio di questa esperienza che sto facendo, anche se non è affatto facile. Grazie come sempre per l'incoraggiamento! :)

Nancy ha detto...

Che tristezza di posto!!
Per come sono abituata io tutta comodosa..lavorare in un posto non facilmente raggiungibile dai mezzi sarebbe un supplizio!!

Sir Albert ha detto...

Infatti non è affatto piacevole, Nancy, per niente. Ma me ne sto facendo una ragione, anche perchè non posso far altro che accettare la situazione, non potendola cambiare, per il momento.
Ci saranno sicuramente giorni migliori, dal punto di vista lavorativo. Speriamo presto... :)