23 marzo 2006

Corsi e ricorsi storici in medicina

"Hai mal di testa?"

Anno 2000 a.C.: "...allora mangia questa radice!"

Anno 1000 d.C.: "...la radice è inutile e non serve. Prega Dio per la tua guarigione!"

Anno 1700 d.C.: "...la preghiera non guarisce e non serve. Fai un salasso!"

Anno 1850 d.C.: "...il salasso debilita e non serve. Prendi questa pozione!"

Anno 1940 d.C.: "...la pozione è un intruglio e non serve. Prendi questa pillola!"

Anno 1980 d.C.: "...la pillola ha effetti collaterali gravi e non serve. Prendi questo antibiotico!"

Anno 2000 d.C.: "...l'antibiotico distrugge le difese del corpo e non serve. Prendi medicine naturali: mangia questa radice!"

3 commenti:

Piccettina... ha detto...

Spettacolare!!!complimenti Sir!!!
Hai proprio ragione...ora il ritorno al naturale è senza dubbio "di moda",ma credo che questa sia una nuova conquista dell'uomo del Terzo Millennio: riuscire a far nostro e a valorizzare ciò che la natura sa offrirci, semplicemente!!!

Nancy ha detto...

Contrarissima ai rimedi naturali!!
Qualsiasi medicina omeopatica non ha il minimo effetto sull'organismo se non in lunghissimo tempo!!
Ok, non abusare con gli antibiotici ma non puoi aspettare settimane per curare un semplice raffreddore!!

Sir Albert ha detto...

Piccy e Nancy, avete due pareri diametralmente opposti sui rimedi omeopatici! Bè, lo scambio di idee che un blog permette è bello anche per questo!

Personalmente non ho mai sperimentato questo tipo di cure, quindi non ho una mia opinione. Però sono decisamente contrario ai farmaci "chimici" e cerco di non prenderne se non quando è strettamente necessario. Per il resto, per piccoli disturbi come un raffreddore preferisco che il corpo reagisca, per cui aspetto che passino "da soli".