17 marzo 2006

Innovazioni e arretratezze del trasporto pubblico

Leggo sul sito dell'ATAC:

IL CALCOLO PERCORSO VIA CELLULARE
Atac sbarca sul cellulare. E' possibile, infatti, avere le ultime notizie sul trasporto pubblico a Roma o calcolare gli spostamenti con i mezzi pubblici semplicemente navigando sul cellulare o palmare.

Oltre alle notizie di Ultim'Ora, è disponibile anche il servizio Infopoint, che guida i romani nei movimenti quotidiani in città. Si può ricevere direttamente sul cellulare la mappa con l'indirizzo richiesto o con il percorso migliore per muoversi in città oppure anche con il percorso tra un punto di interesse cittadino (ad esempio "Colosseo") ed un indirizzo (questa opzione e' attiva solo per i cellulari WAP).

Il servizio e' tradotto in 4 lingue (inglese, francese, tedesco e spagnolo) oltre all'italiano e può essere utilizzato anche tramite un qualsiasi browser web come quello che stai usando adesso per leggere questa pagina.

Però... bellissimo! Devo dire che oggettivamente le innovazioni nel trasporto pubblico ci sono state negli ultimi tempi, qui a Roma: sono comparse le prime paline elettroniche che mostrano i tempi di attesa degli autobus (e - strano a dirsi - non sono ancora state distrutte dai teppisti!), hanno iniziato a circolare i mezzi "jumbo" (autobus lunghi quasi il doppio di una vettura normale), sulla linea A della metro insieme alle vecchie carrozze sono stati messi in esercizio dei vagoni nuovissimi dotati di aria condizionata. E adesso è stata introdotta la possibilità di avere informazioni sui mezzi Atac in tempo reale tramite cellulare.

E' tutto molto bello, però mi sembra che a fronte di tante innovazioni si continuino a trascurare le tante, troppe cose che non funzionano. Tanto per fare degli esempi, ci sono ancora moltissime fermate senza una copertura, una tettoia che permetta di aspettare l'arrivo dell'autobus senza doversi bagnare quando piove. La velocità di marcia è molto bassa, perchè le corsie preferenziali in molte zone della città non ci sono o sono invase dalle auto. Spesso gli autobus sono in ritardo, specialmente le linee più periferiche. E non parliamo del fatto che Roma è l'unica capitale europea (se non sbaglio) ad avere solo due linee di metropolitana.

Insomma, le novità secondo me dovrebbero andare di pari passo con il miglioramento di ciò che non va, ma non mi pare proprio che si stiano muovendo in questo senso.

4 commenti:

Typesetter ha detto...

Ho preso una di quelle carrozze nuova della linea A qunado sono stta giù l'ultima volta a dicembre (anzi, l'ho presa il 2 gennaio!). bellissima, più bella delle carrozze nuove della MM. A Milano al massimo ci abbiamo gli schermi della pubblicità proiettati sui pilastri tra l'uno e l'altro binario, a Roma stanno direttamente in carrozza ;-P

Sir Albert ha detto...

Sì, è vero, sono molto belle... Peccato però che se prendi la stessa linea di metropolitana in orario di punta e sei sfigato abbastanza da beccare un treno con le carrozze di vecchio tipo (cosa piuttosto probabile, perchè sono ancora la maggioranza) rischi di fare il viaggio in condizioni allucinanti, letteralmente schiacciato in mezzo ad altre centinaia di persone. :(

Typesetter ha detto...

Paro paro alla MM.

Barbara ha detto...

Concordo anche qui hanno introdotto la carta d'identità elettronica ma poi ai fatti non ci si può fare praticamente nulla i servizi online funzionano 1 volta si e 10 no e... bè insomma che prima facciano funzionare le cose fondamentali prima di investire in aggiunte migliorative