21 giugno 2006

Uno sciopero contro gli scioperi?

Lo sciopero è un diritto sacrosanto, e su questo non ci piove. Spesso è l'unico modo per far sentire le proprie ragioni, per rivendicare dei diritti. Però non è giusto che ne facciano le spese sempre e solo persone che con le motivazioni dello sciopero non c'entrano nulla.

Come avrete immaginato, mi sto riferendo in particolare alla categoria che più mi tocca da vicino in quanto pendolare, quella del trasporto pubblico. In questo caso, oltre che colpire chi utilizza un servizio e non chi lo gestisce, è la frequenza con cui vengono messi in atto gli scioperi che infastidisce oltre ogni limite di sopportazione. Negli ultimi anni, tra quelli del personale di Trenitalia e del trasporto locale, ci sarà stato uno sciopero al mese, senza esagerare. In certi periodi anche di più.

Che poi, puntualmente, in queste occasioni il traffico aumenta in modo considerevole, perchè tanti non possono permettersi di mancare dal lavoro e prendono l'auto, e di conseguenza i tempi di percorrenza si allungano.

E così stamattina ho preso il pulman da Latina alle 6.30 per arrivare in ufficio, dopo aver preso anche la metro B, la metro A e il solito autobus che non passa mai, alle 10, impiegando complessivamente 3 ore e mezza per percorrere... uhm... un'ottantina di chilometri o poco più.

5 commenti:

Mauro ha detto...

...la cosa che ti fa + rabbia è che poi quelle ore che perdi per colpa loro .. il titolare le decurta dal tuo monte ore R.O.L. e non le addebita allo scioperante che ti ha creato il disguido ... ergo ... di riffa o di raffa alla fine noi siam sempre quelli che ci van di mezzo! Fortunelloni!

Nancy ha detto...

Povero..che stancata!!
Con questo caldo poi!!

piccettina ha detto...

Sir, condivido ogni singola sillaba di quanto hai detto!!!Non se ne può più! Capisco il diritto alla sciopero, ma tra il diritto e l'abuso dello stesso c'è una bella differenza...che però sembra non essere assolutamente chiara...

Barbara ha detto...

Concordo al 100% assolutamente quando abitavo a Milano era una tragedia ad ogni sciopero muoversi risultava impossibile

Sir Albert ha detto...

Grazie, amici, per la solidarietà...! Vi risparmio i dettagli del viaggio di ritorno; vi dico solo che sono partito dall'ufficio prendendo l'autobus alle 16.20 per arrivare a Latina alle 20.15 perchè sulla Pontina c'era un incidente che ha bloccato il traffico per parecchio tempo! :(